Frank Sinatra: THE VOICE

Artista incomparabile, intramontabile, capace di far “fermare il mondo” con la sua voce: FRANK SINATRA.Photo of Frank Sinatra

Nasce a Hoboken nel New Jersey il 12 dicembre 1915.

Prima di diventare un grande artista, trascorre degli anni non troppo facili soprattutto durante la sua infanzia e la sua adolescenza. frank-sinatra Per esigenze economiche lavora sin da piccolo facendo i lavori più umili e tralasciando un po’ lo studio.  A 16 anni comincia a capire quello che potrebbe essere il suo futuro e infatti mette su una sua band: i TURK.

Negli anni ha collezionato innumerevoli successi: pensate che si contano 200.000 canzoni per un totale di 166 album. Un vero e proprio “MOSTRO” della musica a livello internazionale.

Frank si è dedicato anche al grande schermo e anche qui ha riscosso molto successo.11-011058-frank_sinatra_quotes

Questo grande artista è stato  un uomo molto attento e sensibile alle tematiche sociali: ha sostenuto cause per i diritti umani. Nei primi anni ’50 si schiera a favore dei neri, vicino al suo inseparabile amico Sammy Davies Jr.  Inoltre, fino  alla fine dei suoi giorni, ha sempre fatto della beneficenza  a favore dei bambini appartenenti alle classi più disagiate.

Frank Sinatra ha avuto quattro matrimoni ma a lui sono attribuiti diversi flirt anche con Lara Turner, Marylin Monroe e Anita Ekberg: un vero e proprio latin lover!0929-frank-sinatra-donna-reed-ftr

La canzone che più lo rappresenta nel mondo è MY WAY. Canzone stupenda che ci permette di cogliere la grandezza di questo meraviglioso artista.

L’ America ha omaggiato spesso il grande Frank ma per i suoi 80 anni, nel 1996, in onore dei suoi meravigliosi occhi blu, ha fatto si che per una notte l’Empire State Building si illuminasse d’azzurro. L’omaggio si è ripetuto in occasione della sua morte il 14 maggio 1998.frank-sinatra-el-viejo-de-los-_54373375733_54028874188_960_639

GRAZIE FRANK.

 

Annunci

DOLCE & GABBANA

dolce-e-gabbanaUna coppia di stilisti-artisti che sicuramente ha conquistato il pubblico nazionale ed internazionale è quella formata da Domenico Dolce e Stefano Gabbana.   I due hanno iniziato la loro collaborazione nel lontano 1985 e la loro prima collezione si chiamò “REAL WOMEN”. Le vendite furono piuttosto deludenti ma nel tempo hanno recuperato davvero bene. Di collezione in collezione si sono rivelati sempre più forti, originali, strepitosi, diversi.

La grande Madonna  ha contribuito alla loro notorietà a livello internazionale  indossando i loro capi: durante un’intervista lei ha affermato ” …..i loro vestiti sono sexy con un senso di umorismo, come me”.madonna-dolce-e-gabbana

Nel 1994 l’azienda lanciò la sua seconda linea principale, D&G, una linea mirata a persone giovani, ma nel 2012 le due linee sono state fuse sotto il marchio Dolce & Gabbana. Di riconoscimenti ne hanno ricevuti molti ma l’evento che secondo me ha dato la giusta importanza alla loro attività è stato quello in occasione del 20° anniversario del loro marchio, il 19 giugno del 2010 in piazza della scala e nel Palazzo Marino a Milano. Pensate che il giorno dopo fu allestita una mostra pubblica: in una sala c’erano diverse decine di televisori impilati a caso ed ognuno trasmetteva una collezione passata della Maison “raccontando” così i suoi vent’anni di storia.

Finalmente poi nel 2012 si realizza il grande sogno di Stefano e Domenico: per la prima volta sfilano a Taormina con l’Alta Moda.

Sulle passerelle si sono sempre contraddistinti  per le loro macro stampe floreali, per lo stile bizantino applicato al total look, per il pizzo e il tulle impiegato in quantità straordinaria e per le stampe raffiguranti opere d’arte o paesaggi riportate anche sugli abiti da uomo.

Stefano e Domenico mettono un notevole impegno anche nelle loro pubblicità le quali ogni volta risultano dei veri e proprio cortometraggi con un gusto decisamente retrò e ambientati spesso nel sud Italia.

Che si tratti di pubblicizzare  un abito o un profumodolce-dolce-gabbana-fragrance o un accessorio, la scelta delle location, dei colori e dei testimonial di eccezionale notorietà  trasmette al pubblico la stessa magia in ogni spot.

Domenico Dolce e Stefano Gabbana sono riusciti a creare un vero e proprio impero a livello internazionale e qualcosa mi dice che hanno ancora tanto ma tanto da dire……….italian-fashion-duo-dolce-and-gabbana-sentenced-to-prison

Alla prossima. Ciao dalla vostra Giulia

 

CORONE REALI

Chi di voi, care lettrici, non ha mai desiderato di essere una Principessa o addirittura una Regina anche solo per un giorno? Magari sfoggiando una favolosa e preziosissima corona……….come queste illustrate qui di seguito!

Ancora più bello sarebbe indossarne una il giorno del proprio matrimonio: un sogno!

 

Come avrete potuto notare, un ornamento dalle origini così lontane nella storia, ancora oggi riesce a conferire, a chi lo indossa, un allure raffinato, elegante e indiscutibilmente reale.  A tutte noi, invece,  donne “normali”, continua a regalare la stessa magia ogni volta che ne vediamo luccicare una…..la-tiara-della-famiglia-reale-norvegese

LE BALLERINE: che passione!

Oggi le ballerine sono adorate da milioni di donne in tutto il mondo: sono sempre di moda, eleganti, uniche!

 

La moda vera e propria di queste particolari calzature è scoppiata grazie a Brigitte Bardot

ma soprattutto a Audrey Hepburn

cha amava indossarle con i pantaloni Capri. Ma c’è un’altra icona molto famosa che ha contribuito alla celebrità della ballerina: Jacqueline Kennedy

. Pensate che lei chiedeva al suo designer di fiducia di realizzare in paio di ballerine al mese. Le ballerine, quindi, sono un vero e proprio must nella scarpiera di una donna. Dovete sapere ,però, che prima del 1500 questo tipo di calzature erano  assolutamente maschili. Solo dopo il Medioevo anche le donne cominciarono ad indossarle. Poi,  per un po’ fu dato largo spazio alle calzature con i tacchi. Le ballerine tornarono in auge solo dopo la Rivoluzione Francese e si usarono per tutto il 1800.

Le ultime novità in fatto di ballerine le possiamo trovare sulle passerelle per le sfilate autunno-inverno 2016-2017: proprio così, care lettrici, sono di scena le “ballet shoes”,

note come le ballerine che in questa stagione si arricchiscono di nastri, braccialetti e strass……….in perfetto stile étoile!

Meryl Streep

Meravigliosa, solare, eclettica, camaleontica: praticamente perfetta.Film Title: It's Complicated  Candidata per 19 Premi Oscar in totale, la Streep ne  ha più di ogni altro attore o attrice della storia.07-meryl-streep-w1200-h630 Detiene il record di 29 candidature ai Golden Globe e di 9 vittorie, di cui una alla carriera.  Vincitrice di due Screen Actors Guild Awards, due  Emmy Arwards, un Prix al Festival di Cannes, due premi Bafta, un Orso d’oro (alla carriera) e un orso d’argento al Festival di Berlino. Ha ricevuto il premio AFI LIFE ARCHIEVEMENT nel 2004 e il Kennedy Center Honor nel 2011 per il suo contributo alla cultura americana attraverso le arti dello spettacolo.

Magnifica, sublime: oltre ad essere una bravissima attrice è anche un’ottima doppiatrice cinematografica.

Mary Louise Streep, meglio nota come Meryl Streep a soli 12 anni prende lezioni di canto perché voleva diventare un soprano.141c03a497ffb30e5334e310fe8c7ed5 Lontanissima quindi l’idea di entrare a far parte del mondo del cinema.  Poi, durante gli anni in cui studia al College, decide di prendere lezioni di recitazione e da qui , nel ’71, si iscrive allo Yale Drama School laureandosi in arte drammatica e debuttando come attrice teatrale.meryl_streep_cheerleader_1966_cropped_2 In effetti è nei teatri che la Meryl si esibisce per un po’ di tempo dividendosi tra musical e teatro classico. Al cinema debutta nel ’77 con il film GIULIA.

Il 30 settembre del 1978 sposa lo scultore Don Gummer e dalla loro unione nascono quattro figli: Henry, Mamie, Grace e Louise.

Ogni sua interpretazione è stata spettacolare ma a me piace vederla e rivederla  nel film-musical MAMMA MIA!

E voi cosa ne pensate?

Meryl Streep è una donna che ha dedicato la sua vita al cinema e lo ha fatto con estrema professionalità, sempre. All’inizio della sua carriera è stata definita “bruttina”.  Personalmente trovo che sia molto interessante e attraente e tutta la passione che ci mette nel recitare  si tramuta in assoluta bellezza.2015-10-14-meryl-streep

“Non ho pazienza per alcune cose, non perché  sia diventata arrogante, semplicemente perché sono arrivata ad un punto nella mia vita, in cui non mi piace più perdere tempo con ciò che mi dispiace o ferisce. Non ho pazienza per il cinismo, critiche eccessive e richieste di qualsiasi natura. Ho perso la voglia di compiacere chi  non  mi aggrada, di amare chi non mi ama e di sorridere a chi non mi sorride. Non dedico più di un minuto a chi mente o vuole manipolare. Ho deciso di non convivere più con la  presunzione, l’ipocrisia, la disonestà e le lodi a buon mercato. Non tollero l’erudizione selettiva e l’arroganza accademica. Non mi adeguo più al provincialismo e ai pettegolezzi. Non sopporto conflitti e confronti. Credo in un mondo di opposti. Per questo evito le persone rigide e inflessibili. Nell’amicizia non mi piace la mancanza di lealtà e il tradimento. Non mi accompagno con chi non sappia incoraggiare o elogiare. I senzionalismi mi annoiano e ho difficoltà ad accettare coloro a cui non piacciono gli animali. Soprattutto, non ho nessuna pazienza per chi non merita la mia pazienza”.

Grande donna, grande attrice, grande MERYL.meryl-streep-berlinale

Grazie Meryl Streep