………SPERO PROPRIO DI VEDERE LA MIA STELLA CADENTE…….

Sono tanti i desideri che vorrei fossero esauditi questa sera………. pensandoci bene, però , ho deciso di dare la priorità a tre di questi……..

Lo so…….è già difficile vedere una stella, figuriamoci tre……..  beh, come si dice,  ” la speranza è l’ultima a morire”!PERSEIDI-4

 

BUON S. LORENZO A TUTTI VOI

Annunci

LA MODA E’ ARTE – L’ARTE E’ DI MODA

C’era un tempo in cui si utilizzavano quasi esclusivamente  tele e pareti per esprimere ciò che un’artista aveva da dire. Anche i giornalisti o i personaggi pubblici attenti alle tematiche sociali esprimevano attraverso la televisione, la radio, i giornali e oggi anche attraverso i social ciò che desideravano  arrivasse alla gente.

Da un po’ di tempo sta prendendo piede un’altra  “moda” e cioè quella di utilizzare i tessuti sia per diffondere dei messaggi a sfondo sociale sia per divulgare l’arte in modo semplice e diretto.Moschino-ai-2017-2018-1000-preview

Ci sono grandi stilisti che si sono adoperati a fare tutto ciò: PRADA, DOLCE & GABBANA, MOSCHINO e non solo.

PRADA decide di dar voce a una triste realtà: la violenza sulle donne. Stampa facce di donne impaurite, piangenti, disperate.thQJT0KNGJPrada-sfilataPrada-PE-2014-N5prada-abiti-e-accessori-stampati

DOLCE & GABBANA,  invece, riporta sui suoi abiti, immagini che riproducono la bellezza della loro tanto amata Sicilia, dai monumenti ai panorami mozzafiato……dg11Sfilata-dolce-gabbana-pe-2013-3dolce-e-gabbana-piastrellesicilia_dg3

MOSCHINO, beh………Moschino con il suo animo ribelle si è sempre schierato dalla parte del sociale, con i suoi messaggi originali e sempre molto chiari.5Mimg_3028cuissardes-a-righe-moschino

Pensate che anche Chanel non si è tirata indietro di fronte all’arte, in questo caso, metropolitana. Modelle truccate come delle tavolozze e vestite con abiti pieni di pennellate di colore…..Il-finale-della-sfilata-Chanel-Primavera-Estate-2014_main_image_object

Ho sempre sostenuto il sodalizio tra arte e moda in quanto l’una è l’espressione dell’altra.

E poi, cosa c’è di più bello che portare a spasso un po’ di cultura?

Ciao ciaooooooo                                                                                             Giulia

DANZA COUTURE

……….eh si, care lettrici, le grandi passioni sono per la vita e oggi mi fa piacere raccontarvi un po’ delle mie….

Per chi legge ormai da tempo i miei post, sa già di cosa parlo : la danza e la moda, in particolare l’haute couture.il-tutu-e-la-danza-classicaMBDBRAT EC005

Più che di grandi passioni parlerei proprio di “forma mentis”…….mi ritrovo splendidamente a mio agio sia sulle puntePrix De Lausanne, 2011 che con l’ago e filo in mano……nastro-bianco-del-pizzo-ferita-su-una-bobina-di-legno-con-58662065

In realtà mi piace tutto ciò che è veramente bello, raffinato, particolare……che sia di gusto classico o meno, retrò o super attuale, non fa differenza, o quasi,

purchè sia di buon gusto!

Già in passato, e devo dire sempre con più frequenza, mi è capitato di cucire degli abiti di scena per il balletto classico!

L’ultima creazione è stata quella realizzata per un deliziosa ragazzina  che frequenta la scuola di danza della quale faccio parte.

In realtà , in questo caso,  sono partita da una base molto molto semplice: un body e un degas nero.

E’ stato come avere un foglio di carta completamente bianco (nero) sul quale poter spaziare con la mia fantasia tenendo ovviamente presente la coreografia che Francesca doveva eseguire.

Alla fine il risultato è stato questo:P_20180717_183026_vHDR_Auto

Cosa ne pensate?

Io trovo che sia splendida la luce che la piccola ha negli occhi…….sia per l ‘abito “luccicoso”  indossato  che per il balletto che interpreta…….IMG-20180731-WA0004 la stessa luce che ognuno di noi ha quando può realizzare  dei piccoli grandi sogni!

Ciao ciaooooooooo                                                                                                 Giulia

BILLY ELLIOT

ESAMINATRICE: Posso chiederti, Billy, che genere di sensazioni hai quando danzi?

BILLY: Non lo so…ho una bella sensazione…..sto li, tutto rigido, ma dopo che ho iniziato, allora, dimentico qualunque cosa. E….è come se sparissi. Come se sparissi. Cioè, sento che tutto il corpo cambia, ed è come se dentro avessi fuoco, come se….volassi. Sono un uccello. Sono elettricità. Si, sono elettricità.4-30024c127

 

BILLY: solo perché mi piace la danza, non vuol dire che sono un finocchio.Billy-Elliot-billy-elliot-13639474-760-521b9btIawAQBEXMgjie0ftdCUlVIMbilly elliot 121fa3be193dd5cd77b595b83d28260288

 

MRS. WILKINSON: Hai portato qualcosa di tuo?

BILLY: Non so se va bene Miss

MRS. WILKINSON: Se per te è speciale va bene.billy-elliot-03

 

BILLY: ……..io non ti avrò potuto vedere né crescere, né ridere ,nè piangere, né urlare. Ma tu sii sempre lo stesso. Io ti amerò per sempre.

MRS WILKINSON: Doveva essere una donna speciale tua madre.

BILLY: No. Era solo la mia mamma.498504 VISITANDO A SU MADRE

 

ADDETTO AL PALCO: Billy, c’è la tua famiglia!Screen-Shot-2014-02-25-at-06.45.34

 

 

Che ne pensate, non è meraviglioso?

1d065189ca2c1665faa2512ac1726737

Ho visto questo film non so più quante volte, ma ogni volte provo la stessa ed ineguagliabile emozione!

Ciao              ciaoooooooooooooooooooo                                              Giulia

FLORA: UNA DONNA, IL FOULARD

Dal 1966 fa innamorare tutte le donne con la sua freschezza, i suoi colori, il suo charme! a47bc8ec-152a-4df4-88ba-1157a5e119d4La prima grande donna che ha avuto l’onore di indossarlo è stata la principessa Grace Kelly.

Ebbene si, care lettrici, tutto ha avuto inizio un giorno in via Montenapoleone a Milano……    Il principe Ranieri di Monaco e sua moglie, la principessa Grace Kelly, fecero visita alla boutique di Gucci. Al termine, Rodolfo Gucci, figlio di Guccio, chiese alla principessa che cosa le avrebbe fatto piacere  ricevere in omaggio e lei, ignara del fatto che la boutique non ne fosse fornita, rispose che le sarebbe piaciuto un foulard a fiori. Dopo un attimo di smarrimento,  Rodolfo  rispose che proprio in quei giorni stavano lavorando per la realizzazione dello stesso e che, appena fosse stato pronto, lei sarebbe stata la prima a riceverlo.

Così Rodolfo Gucci si affrettò a rivolgersi a Vittorio Accornero, celebre illustratore, il migliore per la realizzazione del disegno richiesto. Accornero trasse ispirazione dalla primavera del Botticelli e creò davvero un capolavoro.img0355 La realizzazione del foulard fu affidata a Fiorio, uno dei più importanti stampatori di seta di Como.

Quando il primo esemplare di Flora fu pronto, Rodolfo Gucci volò personalmente  a Monaco e lo consegnò alla principessa Grace.foulard-flora-gucci

Inutile dire che di li a poche settimane i foulard Flora diventarono davvero un must…..furono indossati da icone come Jackie Onassis, Sofia Loren, Liz Taylor….vip-Gucci

Un vero successo….

Dopo cinquanta anni Gucci rende ancora una volta omaggio a Flora e alla principessa Grace….  decide di lanciare una linea di profumi e come testimonial vuole la nipote della principessa, Charlotte Casiraghi.Flora-Gucci

Flora ha un valore storico e artistico tale da ritrovare la sua fantasia, ancora oggi, su borse, scarpe gioielli e tutto ciò ritenuto degno di questa opera d’arte.Carolina-di-Monacocamicia-realizzata-con-il-foulard-Flora-Gucci-abiti-con-tessuto-Flora-e-Funghi-seconda-metà-anni-60FGW25Flora-Gucci-primavera-estate-2014-2

……………… come tutte le favole, ”………e vissero tutti Flora e contenti!”

Ciao ciaooooooo                                                                                         Giulia

 

GUCCI

E’ ancora una volta l’Italia a dare i natali ad un grande della moda: Guccio Gucci.Gucci Nato a Firenze nel  marzo del 1881  fu il classico italiano immigrato che ebbe la possibilità di lavorare in alberghi di lusso a Parigi, Londra……..     Anno dopo anno, rimanendo a contatto con l’alta borghesia, acquistò un eccellente gusto e stile che riuscì a far diventare la prerogativa della sua Maison, una volta ritornato a Firenze.gucci-3Hitory-Of-Gucci-Guccio-Gucci-656x413-2016-04

Era il 1921 e Gucci possedeva già i simboli che contraddistinguevano la sua Maison: prima un morsetto e la staffa di cavallo, poi un nastro verde-rosso-verde ispirato dal sottopancia della sella.

Nel 1938, Guccio Gucci, aveva già aperto un certo numero di negozi ma poi riusci ad espandersi anche a Roma, Milano, New York.GUCCIYorkdale Dopo gli anni ’60 apre dei punti vendita anche a Tokyo e Hong Kong.  Un vero e proprio successo…….

Come per ogni Maison, anche per Gucci esistono dei capi intramontabili e che ne hanno fatto la storia.  Nel 1947  ricordiamo la borsa con il manico di bambù, molto originale……wg_news_bamboo_bag_presentation_3_web_2columnNel 1952 , invece c’è il mocassino con il morsetto intorno…….chi non lo ricorda….La-creazione-di-un-mocassino-GuccithVFLELCA5.e infine nel 1966 c’è il foulard Flora creato appositamente per Grace Kelly.foulard-flora-guccithD9O542XM

In realtà sono molti i personaggi famosi che hanno preferito Gucci, personaggi come Jackie Kennedy, Maria Callas, Audrey Hepburn.

Dal 1982 l’azienda diventa una società per azioni e pian piano rileva molti brand come Yves Saint Laurent, Bottega Veneta, Sergio Rossi, Boucheron….

Ciò che rende davvero speciale questa azienda è la sua dedizione alle tematiche sociali. Da anni sostiene la campagna contro la violenza sulle donne, contro il traffico sugli esseri  umani e non per ultimo, l’UNICEF.

GUCCI: grande uomo, grande azienda che ancora una volta fa onore al made in Italy.th0SFYMW33

Ciao ciaoooooooo                                                                                       Giulia

 

 

UN CASTELLO DA ”FAVOLA”

….a sud della Baviera, ai confini con l’Austria, è situato uno dei simboli della Germania nel mondo: il castello di Neuschwanstein.neuschwanstein-inverno-landscape

Per interderci: ricordate il castello de  ” La bella addormentata nel bosco”? Ebbene, proprio quello……. Walt Disney rimase decisamente affascinato dal castello di Neuschwanstein e per questo decise di prenderlo come modello per i suoi fantastici film d’animazione.Disney-3-Walt-Disney

Il castello fu fatto costruire da Ludwig II di Baviera a partire dal 1869. Lui aveva pensato di realizzare  una sorta di rifugio per condurre una vita tranquilla e serena ma non riuscì completamente nel suo intento………….neuschwanstein-1132964_1920-landscape.fu dichiarato malato di mente e fu rinchiuso per il resto dei suoi giorni!

Ludwig II era un bell’uomo, appassionato di arte, omosessuale e schizofrenico. ludwig_02_200Sapete che lui era un grande amico della Principessa Sissi e che stava per imparentarsi con lei? Ebbene, era in procinto di sposarsi con la sorella della principessa…….

Non si può dire , però,  che Ludwig non abbia avuto tutto il tempo di realizzare un’opera d’arte con all’interno delle altre opere: dipinti vari, ambienti in stile bizantino, thronsaal_apsis700un meraviglioso candelabro a forma di corona bizantina realizzato in ottone nel quale sono state inserite 96 candele, il pavimento in mosaico per il quale sono state utilizzate oltre due milioni di tessere.kueche450 Le camere da letto, poi, hanno un gusto piuttosto sfarzoso………..tutto ornato da meravigliosi intagli.  Pensate che per una sola camera  hanno lavorato 14 intagliatori per circa 4 anni.

Per questi motivi la visita al castello di Neuschwanstein è considerata una sorta di viaggio nella vita del Sovrano, nella sua anima e nelle sue passioni.neuschwanstein-baviera--landscape

Pensate che 2 settimane dopo la sua morte, 1886, il castello venne aperto al pubblico.

Sapevate che ogni anno circa 1,4 milioni di persone si recano in Baviera per visitare il favoloso castello di Neuschwanstein?

Ciao ciaoooooo                                                                                    Giulia