CENERENTOLA: abito da FAVOLA

……..avrei tanto voluto esserci su quel set cinematografico………si , proprio al posto di Lily James, se non altro per indossare quella meravigliosa e preziosissima opera d’arte che è l’abito indossato da Cenerentola……..vestito-cenerentola

Pensate che per la realizzazione di questo abito sono stati impiegati circa 240 metri di tessuto, più di 1000 cristalli Swarovski, più di 4 chilometri di cuciture……

Per ottenere quell’effetto così “pieno” e vaporoso,  le sarte hanno realizzato la gonna in 12 strati e per ottenere quel color turchese così “vibrante” son state utilizzate 50 sfumature di turchese…….oserei dire un’impresa pazzesca……. Non per niente  sono stati impiegati dei mesi solo per la creazione di questo abito!

Nonostante le sue dimensioni, sembra proprio che non abbia peso! Infatti la gonna poggia bene sui numerosi supporti sistemati sotto le varie sottovesti.cenerentola-2827

Sapete che sono stati realizzati 9 abiti  perfettamente uguali? Tutti tranne uno che differisce dagli altri solo per la lunghezza: infatti è un po’ più corto per agevolare Cenerentola nella scena della fuga!

Non c’è abito senza scarpa!  Beh direi proprio che in questo caso la scarpetta rende onore all’abito. Pensate che è stata realizzata da Jimmy Choo .jimmy-choo-scarpa  Una “favolosa” pumps, tacco 110 millimetri , completamente ricoperta da migliaia  di cristalli Swarovski.

Bene care lettrici, tutto è pronto e perfetto……..abito, scarpette……ci resta solo da trovare il nostro Principe………prime-immagini-di-cenerentola40983_ppl

Buona fortuna a tutte !

Ciao, ciaooooooooooo                                                                                                        Giulia

VALENTINO GARRAVANI E L’OPERA

La moda è arte e Valentino è riuscito a metterla in scena rendendola parte di un’opera meravigliosa:  “LA TRAVIATA” di Giuseppe Verdi.9e93d815-2562-412f-9014-54ec8ff107e2 Ebbene, care lettrici, uno spettacolo nello spettacolo……… b16b0296-928d-48c2-bd6b-6fcd11a000a1 E non solo sul palcoscenico……..

Infatti le celebrities che hanno partecipato alla soirée hanno indossato abiti della Maison Valentino. Un tripudio di eleganza, raffinatezza, originalità!

Ritornando ai costumi di scena, Valentino si è occupato di quelli di Violetta, la protagonista, mentre i direttori creativi della Maison, Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli, si sono occupati dei costumi di Flora e del Coro.8629ec60-2dc2-4358-86d0-095a7a4dd9cb

I tessuti impiegati nella realizzazione di questi abiti sono stati ben diversi da quelli impiegati comunemente dalle sartorie dei teatri e di conseguenza l’effetto finale è stato decisamente diverso…….

Guardando le immagini dello spettacolo, e quindi la bellezza e la leggerezza dei costumi, si ha la sensazione di assistere ad una sfilata certamente non classica, una sfilata di quelle ambientate in determinate location e che interpretano una bellissima storia…..0a7a14c5-4f40-4c09-bed4-f59ff12d5178

Geniale Valentino………

Alla prossima. Ciao ciaooooooo                                                                               Giulia

RUCHES: DETTAGLIO ROMANTICO

Difficile trovare uno stilista che almeno una volta non abbia ceduto alla tentazione di applicare ai capi delle belle e svolazzanti ruches.dior6

Le ruches micro o macro che siano le possiamo trovare sulle camicie,camicia-mesh-con-ruches-philosophy sugli abiti,kristina-t-r-0016-new-2041472_0x440 sulle gonne ,ilovegreeninspiration-rouches-mania-driesvannoten1 sui cappottiruches-proposte-da-moschino ma anche sulle scarpe57649_20130705_50100_sandali_balenciaga e sulle borse.foto-copertina-credits-fendi Donano ai capi  un look un po’ retrò.

Di solito sono una prerogativa dell’abito elegante ma abbinate ad un pantalone jeans o ad un chiodo di pelle otteniamo subito un outfit chic e allo stesso tempo comodo, magari  anche per affrontare una giornata in ufficio….

Le ruches danno volume ai capi classici oppure impreziosiscono i capi dell’haute couture.

Possono essere raffinate o eccentriche donando ai capi un look delicato abito-bianco oppure teatrale…….balestrai_02

Ciao ciaoooooooo

Giulia

 

I GUANTI: FASCINO E SEDUZIONE

…………Rita Hayworth in “Gilda”;tumblr_mjculb3jfv1s4i9mpo1_500 Audrey Hepburn in “Colazione da Tiffany”;audrey-hepburn-style-1 Marilyn Monroe in “Gli uomini preferiscono le bionde”;chair-magazine-guanti-moda-730x543ma anche Marlene Dietrich e Greta Garbo:greta-garbo-in-posa-per-il-fotografo-con-guanti-e-cappello

CINEMA: MARLENE DIETRICH / SPECIALE
L’attrice e cantante Marlene Dietrich

tutte icone di epoche diverse ma che hanno contribuito a rendere  il guanto un simbolo di ricercatezza ed eleganza.

Una leggenda narra che il primo paio di guanti fu opera delle Ninfe le quali fasciarono le dita della dea Venere per ripararle dai graffi di un cespuglio spinoso.

Nell’antichità la forma dei guanti era decisamente differente da quella odierna. Pensate che i guanti non erano altro che dei sacchetti che si legavano ai polsi. Solo in un secondo momento fu aggiunto lo spazio per il pollice.image023 Il guanto perde la sua funzione di protezione quando verrà realizzato con lo spazio per tutte le dita.

I migliori artigiani del guanto sono stati i Francesi ma dal 1700 hanno divulgato la loro arte in tutta Europa e in particolare in Italia, nel Napoletano,storia dove tutt’ora è concentrata gran parte della produzione nazionale.

Il guanto è un accessorio che esalta senza dubbio la bellezza femminile. Il suo periodo d’oro è stato il Rinascimento: via libera allo sforzo sfrenato,  applicazioni in pietre e particolarissimi ricami.1625-1650-the-los-angelse-county-museum-of-art

Fino agli anni ’30 solo le donne che indossavano i guanti in tutte le stagioni potevano fregiarsi del titolo di ” signore”.147

Una seconda giovinezza l’ha avuta negli anni ’50: simbolo distintivo di stile ed eleganza : c’è il guanto da sera, il guanto da cocktail.

Negli anni ’60 il guanto diventa cortissimo;abito-di-grace-kelly-in-alta-societa negli anni ’70 incomincia a perdere un po’ di allure.

Già da qualche stagione, però, il guanto è tornato prepotentemente sulle passerelle , dsquaredcompletando in modo colorato e divertente quello che è il look della donna moderna……..max-mara-collezione-moda-autunno-inverno-2016-2017-lindipendenza-estetica-della-donna-volge-lo-sguardo-aglanni-20

Ciao ciaooooo

Vostra Giulia

GRACE KELLY E I SUOI MERAVIGLIOSI E INTRAMONTABILI LOOK

Elegante, sempre raffinata, di gran classe: GRACE KELLY.

I suoi look sono ricordati per il loro allure. Anche dalle mise più semplici traspare quel tocco inconfondibile che sempre la contraddistingue.

Personalmente non riesco a distogliere lo sguardo dalle foto che pubblicherò qui di seguito. E voi?

 

 

grace-kelly-matura

Ci siete riuscite?  La grande Grace ha uno charme tale da reggere il confronto con le tante strepitose bellezze che il panorama cinematografico ci offre. Guardate questa……….

 

nicole-si-grace-kelly

Ciao ciaoooooooooooooooo

Vostra Giulia

UNA PRINCIPESSA DI NOME GRACE

…………..circa  60 anni fa cominciava una meravigliosa favola nel Principato di Monaco: il matrimonio  del Principe Ranieri  con l’attrice Grace Kelly.graceranieri1

Come in tutte le favole che si rispettano è la figura della Principessa ad affascinare e a rendere magica la storia ……………export-1-1271438-jpgbellissima storia che purtroppo si è conclusa tragicamente il 13 settembre del 1982.

Grace Kelly nacque da una facoltosa famiglia irlandese. I suoi esordi furono nel mondo della moda; successivamente iniziò la sua carriera cinematografica.

Lavorò con registi di prestigio e ricoprì ruoli di grande successo. Anche dopo il suo matrimonio, celebrato nel 1956 , continuò a ricevere copioni che lei puntualmente rifiutava.

Grace portò avanti con grande dedizione il suo impegno di Principessa, di moglie e di madre.12241470_1132616356750902_1115670224044336558_n A lei fu attribuita la “salvezza” del Principato di Monaco in quanto riuscì a dare alla luce un erede: in caso contrario il Principato sarebbe stato annesso alla Francia, così come erano stati stipulati i patti.

Il Principe Ranieri e la Principessa Grace hanno avuto tre meravigliosi figli:

Principessa Carolina Luisa Margherita12219462_1132616433417561_924721568500245561_n

Principe Alberto Alessandro Luigi Pietro, marchese di Baux12234972_1132616420084229_4750095097489425203_n

Principessa Stefania Maria Elisabetta12244663_1132616576750880_8321320623626979495_o

Grace ha cercato in tutti i modi di crescerli in modo “normale” nonostante i loro titoli nobiliari.

Nel 1982, purtroppo, la Principessa rimase vittima di un incidente stradale mentre era alla guida della sua autovettura in compagnia di sua figlia Stephanie. L’auto precipitò giù in una scarpata. Stephanie si salvò riportando solo ferite e fratture, ma Grace rivelò subito le sue condizioni disperate. Morì a soli 52 anni senza mai riprendere conoscenza. Venne proclamato il lutto cittadino per alcuni giorni.

Principessa Grace: meravigliosa icona di tutti i tempi. La sua immagine non è mai sbiadita nel tempo e tutt’ora la ricordiamo per la sua eleganza, la sua raffinatezza, la sua bellezza……grace-kelly……….nata proprio per diventare una vera Principessa!

CIAO GRACE

AUDREY HEPBURN IN HATS

I cappelli oltre ad essere utili rendono le donne eleganti, speciali.audry-hepburn Non tutte lo indossano bene e non è per niente facile scegliere il cappello giusto.

Una donna, però, una grande donna, è riuscita a rendere questo accessorio uno dei suoi punti di forza: AUDREY HEPBURN.  Il suo bellissimo viso e il suo portamento si sono rivelati sempre adatti ad ogni copricapo.

“AUDREY HEPBURN IN HATS”115957764-e5bc31d5-be5f-4698-969c-b275ae8fbc13

 

è la più bella raccolta di foto che ritraggono la Hepburn con tantissimi cappelli indossati sul set dei film e pubblicità durante tutta la sua carriera.

Edith Head, celebre costumista che spesso lavorava con lei, inseriva sempre dei cappellini nei suoi guardaroba sul set; nessuna li portava come lei!

Pensate che Hubert de Givenchy creò apposta per lei l’elegantissima cloche a pieghe bianca. Audrey, da grande icona, lancia la moda del pillbox, il cappello a forma di scatola rotonda da portare in cima al capo buttato leggermente indietro.accessori-di-audrey-hepburn-in-colazione-da-tiffany

 

Il pillbox ha letteralmente spopolato negli anni ’60.

Le foto scattate dal grande fotografo Cecil Beaton alla meravigliosa Audrey Hepburn mentre indossa tanti cappelli nello studio per la prova costumi sui vari set, sono davvero leggendarie. A dir poco incantevole il cappello indossato in “My Fair Lady”;9572367_fairlady  divino l’enorme cappello di Holly Golightly in “Colazione da Tiffany”;

MBDBRAT EC005
BREAKFAST AT TIFFANY’S, Audrey Hepburn, 1961

originale il casco da safari in pelliccia che la Audrey indossa in una delle sue visite dal gioielliere.maxresdefault

Queste sono alcune delle citazioni ma la Audrey possiede un vero e  proprio book nel quale indossa con stile cappelli dalle forme più particolari e a volte anche divertenti.120139510-5294a688-a320-454f-800a-b370d5c71f9d120140197-c382bd6e-fb8f-4a25-af57-8877a70396f161oiowmdqal61iskj5jil120139842-d909e4d5-45ac-409b-9a3f-58e301485f38

 

 

 

Che ne pensate, care lettrici, non è meravigliosa?

Ciao ciao,  Giulia