DOLCE & GABBANA : collezione NEXT CHAPTER

Voglia di guardare avanti con uno sguardo al passato con un po’ di tecnologia al servizio dell’umanita’ = collezione NEXT CHAPTER.

Dolce & Gabbana , con questa collezione, hanno voluto ancora una volta stupire portando in passerella capi d’archivio completamente ” travolti ” da una ondata di creatività avanguardista.

Tessuti innovativi con materiale vegetale, lane lavorate con cellofan o con del polistirolo, filati luminescenti , stampe 3D, stampe pixel in technicolor, ricami di cristalli colorati e il distintivo maculato della Maison stampato sul vinile.

Potremmo quasi dire un ritorno agli anni ’90……….. in effetti c’e’ molto di quegli anni ma l’intento vero della Maison è quello di portare la moda verso il suo senso di libertà……….ha voluto in qualche modo attrarre l’attenzione della nuova generazione la quale effettivamente è affascinata dagli anni novanta ma è anche la generazione più vicina alle innovazioni tecnologiche.

A tal proposito sulle passerelle oltre alle modelle si è potuto ammirare robot umanoidi dotati di intelligenza artificiale alcuni dei quali hanno sfilato mettendo in mostra le borse di questa stupefacente collezione.

In poche parole Dolce & Gabbana hanno creato un dialogo tra tradizione e innovazione.

Sulle passerella hanno sfilato originalità , tecnologia, stravaganza e tanta………tanta libertà di osare……….

In effetti niente di tanto lontano dal dna dei due celeberrimi couturier i quali hanno dichiarato che nonostante gli effetti strabilianti della tecno non può di certo mancare il senso del lavoro fatto a mano.

GRANDI DOLCE & GABBANA

A presto

vostra Giulia

GUCCI : 100 ANNI TRA MODA E MUSICA

Nel 1921 a Firenze fu fondata da Guccio Gucci la celeberrima Maison.

Gucci è un Brand di fama internazionale ed un orgoglio nazionale.

Dal 2015 il suo direttore creativo è Alessandro Michele.

In una intervista Alessandro ha dichiarato: ” Se dovessi raffigurare Gucci per me sarebbe un eterno teenager che frequenta luoghi dove ascoltare e fare musica”.

Detto fatto. Per celebrare il centenario della Maison, Alessandro ha pensato bene di unire moda e musica e ripercorrere gli ultimi cento anni rivivendo i momenti musicali attraverso la moda e viceversa.

Una curiosità: sapete quante volte la parola Gucci ricorre nei testi discografici internazionali dal 1921 ad oggi?

Pensate……….22705 volte! Una infinità come infinito è il glamour che questa Maison ha diffuso in tutto il mondo!

A Milano esiste un nuovo Gucci Circolo ( aperto a tutti ) dove è possibile ascoltare musica all’interno di sale esperienziali.

La campagna GUCCI 100 si è rivelata molto particolare e soprattutto commemorativa………….

Nel ’78 fu prodotta in edizione limitata il modellino della cadillac ” Seville by Gucci” con cui la Maison,alla fine degli anni ’70, espresse senza dubbio la modernità del suo pensiero. In occasione del centenario della Maison Gucci il modellino della cadillac è stato riprodotto in 5 mila esemplari grazie ad una collaborazione tra Gucci e Mattel Creations.

L’Istituto Poligrafico e la Zecca dello Stato hanno reso omaggio alla Maison emettendo un francobollo il 10 settembre 2021. Il francobollo rappresenta un particolare della stampa Flora.

………………in poche parole……….una festa nella festa!!!!!!

GUCCI ORGOGLIO ITALIANO

A presto

vostra Giulia

CHANEL : stile ed eleganza dalla citta’ alle piste da sci

Chanel che passione!

Era il 1957 quando per la prima volta , nelle collezioni di Chanel , furono introdotte le calzature.

Precisiamo : LA CALZATURA!!!!!!!!!

Parlo ovviamente della celeberrima slingback in pelle di capretto beige e grosgrain nero.

Probabilmente è inutile dire che è stata ed è la scarpa piu’ apprezzata da sempre perche’ sinonimo di eleganza e portabilità.

Perfetta il giorno e perfetta la sera. Perfetta anche con un paio di jeans.

La slingback Chanel è stata realizzata da Massaro, rinomatissimo atelier calzaturiero a conduzione familiare.

Queste calzature possiamo definirle dei veri e propri gioielli : il modello e i colori sembrano addirittura accorciare il piede ed allungare la gamba!

Sapete che questa è stata l’unica scarpa in vendita nei suoi atelier durante la vita di Chanel?

Quando Karl Lagerfeld ereditò la direzione di Chanel, per la prima volta nella storia, la classica slingback beige e nero fu riproposta in colori diversi come il rosa, il lavanda, il verde salvia e l’ abbiamo vista anche nella versione glitterata.

Altri meravigliosi modelli hanno attraversato le passerelle di Chanel conservando sempre l’allure che da sempre contraddistingue la Maison sino ad arrivare alla collezione autunno – inverno 2021 / 2022………. stagione che celebra gli sport invernali………..

…………..passerelle letteralmente trasformate in piste da sci……….stivali in matelasse’ e in ecopelliccia che completano le classiche mise di Chanel .

Abbinamento insolito ma glamour sandali sotto jumpsuite trapuntate…….sicuramente non convenzionale………ADORO!

A presto.

vostra Giulia

PASSION BAGS

Chi di voi puo’ negare il fatto che noi donne non ne abbiamo mai abbastanza delle borse?

Grandi , piccole, pochette di ogni colore devono prendere posto nel nostro armadio pronte per essere sfoggiate con l’outfit giusto.

Le borse riescono ad attirare sempre ed inevitabilmente la nostra attenzione come se non ci fosse un domani.

Questa stagione invernale sembra non volersi discostare molto dalla precedente estiva in quanto sulle passerelle vediamo sfilare borse di ogni misura , colore (toni accesi, molto luminosi) e forma ( sagome davvero stravaganti).

Infatti , le tendenze della stagione 2021 /2022, sono sotto il segno della originalita’.

In realta’, in linea di massima, le dimensioni delle borse si sono notevolmente ridotte ma questo non vuol dire che non siano attuali quelle borse un po’ piu’ ”comode” utilizzate molto spesso come borse da lavoro.

Max Mara , per esempio, ha conservato la sua linea basica rifornendo pero’ le sue borse di taschini all’interno e all’esterno e zip di ogni misura per ogni tipo di confort e praticita’.

Per la sera non si transige……..clutch forever! Trionfo di motivi animalier, pelle metallizzata e forme sicuramente non convenzionali.

E voi vi siete lasciate travolgere da questa voglia di freschezza e originalita’?

A presto

vostra Giulia

MATELASSE’: hiver 2021 / 2022

Ragazzeeeeeeee………… finalmente è arrivato il freddo!

Lo so so , non tutte saranno d’accordo con me………ma non posso farci niente …..adoro il sano e secco freddo! Soprattutto dopo la recente estate dalle temperature proibitive!!!!!!!!!

Questa stagione la moda sara’ dalla nostra e ci coccolera’ a dovere con un tessuto davvero confortevole che conferirà ai nostri capi un volume e un allure davvero singolare.

Il look trapuntato o effetto matelasse’ ( tessuto martellato), lo abbiamo visto sulle passerelle di Dior, Max Mara , Cecile Bahnsen, Chanel , Balmain…………e su tessuti come pelle, velluto, suede, tessuti tecnici.

Chanel aveva gia’ proposto nel 1955 la sua iconica 2.55, la celeberrima borsa in matelasse’.

In questa stagione il matelasse’ viene proposto sicuramente in modo non convenzionale: i capi trapuntati vengono abbinati a colori fluo e realizzati su fantasie patchwork.

Cosa aspettate? Lasciatevi avvolgere da tanta leggerezza, calore e confort come solo il matelasse’ puo’ donare.

A presto

vostra Giulia

VINTED

Buon pomeriggio a tutti i miei carissimi lettori.

In attesa di pubblicare un nuovo articolo vi informo che mi trovate anche su Vinted, una bella piattaforma che da a tutti noi la possibilità di vendere i capi o gli oggetti che non ci interessano più ed eventualmente acquistare degli altri oggetti o vestiti che più ci piacciono.

Per tutti i lettori che seguono il mio blog ho riservato un ulteriore sconto del 20%.

Per farvi riconoscere sarebbe gradito che scriviate il nome del mio blog

sempreallamodablog.wordpress.com

Vi aspetto in tantissimi.

Grazie

YVES SAINT LAURENT like MONDRIAN

Negli anni venti Pieter Cornelis Mondriaan Jr. dipingeva sulle sue tele linee orizzontali e verticali sotto l’influenza del minimalismo e dell’astrattismo .

Le sue opere erano frutto di anni e anni di perfezionamento cercando di ridurre tutto all’essenza, alla linearità assoluta. Sicuramente un’arte avanguardista.

Negli anni sessanta gli stilisti attraversavano un periodo di svolta e alcuni di essi furono incuriositi da queste opere d’arte così singolari.

Uno stilista in particolare , nella sua collezione autunno / inverno 1965, creò il sodalizio più importante tra arte e moda: YVES SAINT LAURENT.

Abiti con struttura a trapezio, vestibilità impeccabile…….non a caso la scelta dei materiali, lana e jersey per un aplomb senza eguali.

”De Stijl”……….così furono soprannominati i sei abiti da cocktail fatti sfilare in passerella in onore del pittore olandese Mondrian.

Gli abiti di Yves divennero il simbolo della giovane donna emancipata, elegante ed originale.

Yves Saint Laurent, grande precursore dello stile, amava molto la cultura, l’arte…… nelle sue creazioni, infatti, troviamo dei riferimenti alla pop art, alle opere di Picasso, Proust, ai balletti russi e naturalmente alle opere del grande Mondrian.

Oggi , a distanza di decenni, i suoi capolavori continuano ad ispirare e la ” COLLEZIONE MONDRIAN” rimane uno dei capolavori più importanti all’interno del mondo della moda.

Grazie Yves.

A presto

Giulia

ROSSO VALENTINO: amore ed eleganza!

“PENSO CHE UNA DONNA VESTITA DI ROSSO SIA SEMPRE MERAVIGLIOSA, E’ LA PERFETTA IMMAGINE DELL’EROINA”.

Questo lo ha detto Valentino il couturier per eccellenza che per cinquanta anni sulle passerelle ha portato in scena abiti nella sfumatura di rosso più famosa al mondo: ROSSO VALENTINO.

Un rosso che inneggia all’eleganza, alla unicità, alla magnificenza e non per ultimo all’amore!

Questa particolare sfumatura di rosso , un rosso molto acceso, prende luce, intensità e raffinatezza dal rosso carminio, dal rosso porpora e dal rosso cadmio.

Sicuramente il rosso Valentino si può definire una sfumatura iconica che negli anni è rimasto sempre uguale a se stesso. E’ mutevole solo in base al taglio degli abiti.

Valentino ebbe l’ispirazione per questo colore diventato il simbolo della Maison durante un viaggio in Spagna. Allora era ancora uno studente . Durante uno spettacolo all’Opera di Barcellona la sua attenzione fu catturata da una anziana signora dai capelli bianchi che indossava un abito di velluto rosso. Da quel momento quella donna divenne per lui una ineguagliabile fonte di ispirazione.

Il rosso Valentino è un colore appariscente ma al tempo stesso mai eccessivo. E’ una tonalità che si sposa perfettamente con ogni tipo di incarnato rendendolo unico e regale.

Lo hanno indossato tutte le sue muse ispiratrici .

Il rosso è il colore anche dell’amore……..come dimenticarlo con il SAN VALENTINO che è praticamente alle porte? Il rosso Valentino è ” l’inno d’amore che il couturier ha dedicato ad ognuna di noi”.

Il rosso è anche il colore degli Imperatori……………e lui che è considerato L’ULTIMO IMPERATORE, ne ha fatto il suo tratto distintivo!

A presto

Giulia

BLAZER CHANEL: ieri, oggi, domani

Madame Coco, come è noto un pò a tutti noi, ha sempre cercato di offrire alle donne un’arma per imporre la propria libertà e quando ha dato vita a questo magnifico capospalla ci è riuscita alla grande.

Il blazer nasce come capo tipicamente maschile ma Coco l’ha reso molto molto femminile , oserei dire , di una disinvolta eleganza .

I fili di di mohair, cachemire, oro, argento tramati sapientemente da mani espertissime hanno dato vita a quell’iconico tweed che dai tempi di Coco non ha mai più abbandonato le passerelle di tutto il mondo.

Attraverso le varie stagioni la lunghezza del blazer ha subito delle variazioni di lunghezza e anche l’accostamento dei colori è stato proposto in modo alternativo al classico.

Di fatto , però, il blazer Chanel rimane il capo icona per eccellenza abbinato davvero a tutto: minigonne, longuette, gonne morbide, abiti lunghi, tubini, pantaloni, jeans, shorts, costumi da bagno, abiti da sposa…….senza mai perdere il suo allure!

La tradizione Chanel è stata tramandata a Karl Lagerfield che ha sapientemente saputo destreggiarsi nel buon gusto e nell’eleganza e ora il testimone è passato a Virginie Viard…………..una eredità non da poco……….una vita preziosa ed elegante!

Una volta Karl Lagerfield disse: ”TRE COSE NON PASSERANNO MAI DI MODA…….I JEANS, LA CAMICIA BIANCA E LA GIACCA CHANEL”

A presto

Giulia